Mark Postura


#salute #progetti ©benessereintegrato

Quando la disabilità ti sorprende

22 Sep 2021 21:28
@MarkPostura

Il ritorno a casa


 Cosa fare quando la disabilità ti sorprende, Consigli per il ritorno a casa dopo un ricovero in ospedale

Tante volte in ospedale ho assistito a un evento che poche persone considerano, fin che un bel giorno per un Problema fisico o per un problema cognitivo si perde la propria autonomia, è un cambio spesso drammatico perché si giunge non preparati.

Perciò scrivo questo articolo per chi ha bisogno di un conforto o un aiuto in un momento difficile.

Più avanza l’età e più un ricovero ospedaliero necessario per un intervento o per necessità possono portare conseguenze pesanti per chi l’affronta sopratutto se lo stato di salute è già precario.

La perdita dell’autonomia è una conseguenza della perdita di numerose funzioni vediamo quali sono e alcune soluzioni da adottare.

Le patologie degenerative e problematiche sistemiche sono una delle prime cause della perdita dell’autonomia.
Con l’avanzare dell’eta anche le capacità cognitive possono venire meno, se non ci si tiene con una vita attiva.

L’allettamento

E’ il primo fattore che è dannoso per chiunque anche una persona sana se sta nel letto per un mese poi avrà delle conseguenze inevitabili:

La perdita della forza muscolare e della massa muscolare

Stando tanto tempo a letto senza muoversi si perde la muscolatura perché il corpo smantella tutto ciò che non viene usato.

Le piaghe da decubito

Sono un altro problema che possono colpire la persona che resta allettata sopratutto se ha già una pelle fragile le piaghe più comuni possono insorgere sul sacro sui talloni sulle caviglie sui gomiti

I fattori che portano al peggioramento dello stato del paziente sono

La reazione all’anestesia

L’anestesia è sicuramente necessaria ma può rallentare momentaneamente le funzioni cognitive è necessario un periodo di tempo perché venga smaltita.

Il Cambio ambiente

Cambiare ambiente per una persona che ha un sistema nervoso e ormonale che fanno fatica ad abituarsi può portare alla perdita di capacità cognitive e confusione, per esempio ci può essere un alterazione temporanea della memoria dell’umore a contribuire a tutto questo sono anche:

Cambio abitudini

La mancanza di Familiari e relazioni che si hanno abitualmente nell’ambiente domestico

Fortunatamente in ospedale conoscono bene queste problematiche e medici infermieri e fisioterapisti cercano di fare di tutto per evitare che questo accada.

Il ritorno a casa

E’ un altro aspetto importante capita talvolta che la casa abbia delle barriere che non permettano di gestire al meglio la persona o di renderla autonoma.
Spesso le scale, il bagno troppo stretto o privo di appositi maniglioni per reggersi sono i 2 primi ostacoli che si incontrano.

Riuscire ad avere un ambiente confortevole e comodo per facilitare le attività della vita quotidiana è importantissimo.

Cosa si può fare per il ritorno a casa di una persona disabile?

Che aiuti si possono attivare a casa? Fortunatamente il nostro sistema sanitario per ora fornisce ancora dei piccoli aiuti che con il medico di base si valuta se la situazione ne approva il diritto:

Richiesta dell’attivazione della fisioterapia
Richiesta di ausili necessari
Richiesta per l’infermiere e per l’igiene della persona.

E’ importante poi la vicinanza di una persona che possa Imparare la mobilizzazione e gli esercizi per aiutare la persona a svolgerli quotidianamente se il fisioterapista lo ritiene utile e se la persona risponde bene agli esercizi.

Forzare una persona non è una buona idea sopratutto quando ci sono patologie degenerative a livello neurologico.

Come prevenire o che abitudini adottare dopo che tutto è stato risolto?

Un fattore importante è le Socialità il contatto con altre persone
Avere un hobby un impegno.
Avere un motivo per alzarsi la mattina (ogni persona se trova un motivo che può essere una passione, un affetto caro, o comunque ha uno scopo rimane molto più in salute di chi non ha nessuno scopo nella vita.)

Ginnastica dolce giornaliera è il minimo che bisognerebbe fare almeno 10 minuti al giorno alla ginnastica dolce poi si può unire anche un allenamento più intenso 2 o più volte a settimana.

Anche nutrirsi e idratarsi correttamente è importante e mantenere una routine giornaliera sana.

Il nostro aspetto vitale non siamo solo il nostro corpo fisico

Attività manuali o che ci aiutano a far funzionare le nostre attività cognitive sono importanti.

In oltre un altra cosa che risulta importante è
Prendere coscienza del significato profondo della vita
Che non abbiamo solo un corpo fisico che resta il nostro veicolo principale a cui restiamo attaccati per un periodo limitato e che se non curato può deteriorarsi prima del previsto, siamo molto di più e l’aspetto più spirituale che ognuno sviluppa secondo quello che ritiene più giusto per se è un aspetto importante.

Ecco un breve riassunto delle cose principali che è necessario conoscere e ti ricordo che importante cercare di fare con serenità il possibile per aiutare il nostro corpo a restare in salute.

aggiorna